• Senza categoria

“Gente perbene” tu sia maledetta

Quando lo Stato si prepara ad assassinare, si fa chiamare patria.

Friedrich Dürrenmatt
di Maddalena R.- Dove sono le bandierine viola, dove sono i seguaci dei vari Bersani, Fassino, D’Alema e Vendola, dove si nasconde tutta quella “sinistra” giustizialista, razzista, bigotta e fanatica; quella “sinistra” che è pronta a scendere in piazza con enormi manette gonfiabili, che invoca galera e ancora galera ed è tanto vitale contro il “bunga-bunga”? Ora è muta. Non una parola, non una bandierina, neppure un fazzoletto di quello schifoso colore viola si vede sventolare contro i cacciabombardieri che prendono il volo, anche battenti bandiera italiana.

Tricolore invece se ne vedono ancora tanti in giro sventolanti in un nauseante tripudio di orgoglio patrio, per celebrare l’anniversario dell’Unità d’Italia, un’altra guerra sporca, effetto di una strategia militare che usava agenti segreti provocatori, volontari non inquadrati in un esercito regolare, utilizzando la corruzione di quadri militari e notabili locali, il traffico di armi, l’omicidio politico, la ‘ndrangheta, la mafia e la camorra per provocare la destabilizzazione interna dello stato borbonico al fine di incamerarne le ricchezze.
E in un continuum vergognoso, da infamità a infamità, il tricolore seguiterà a sventolare imperterrito a celebrare l’ennesima guerra infame che con la stantia ed abusata maschera dell’aiuto umanitario (ma chi può ancora crederci?) prosegue la caccia ai pozzi di petrolio.
Dove sono le urla indignate “vergogna, vergogna infinita” che hanno animato i mesi del bunga-bunga?

Quasi più della guerra, dei bombardamenti all’uranio impoverito, più di tutti i corpi straziati sono l’appoggio e soprattutto il silenzio a fare schifo.
Il silenzio disarmante che avvolge quelle armatissime bombe.
Missili dal mare, bombe all’uranio, lo stesso uranio che usano nei poligoni sardi, toscani e così via … l’uranio che ora si abbatte su un suolo da conquistare e depredare, un bottino da dividere e niente di più.
Gente perbene, che scende in piazza a difesa di una costituzione, che se poco vale ancor meno è rispettata, che “bene” pensa e “bene” agisce in nome di una morale borghese che da comunista non mi appartiene e contro cui mi batto, gente perbene tu sia maledetta.

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...

5 Risposte

  1. Anonimo ha detto:

    Grandissimo articolo, maddalena r. complimenti, fai venire voglia di iscriversi al tuo partito

  2. Anonimo ha detto:

    gente per bene tu sia maledetta!
    grande pcl! grande madda!

  3. Anonimo ha detto:

    Maddalena sei del PCL Forlì? Dimmi di sì e scavalco l'appennino per venirmi ad iscrivere!

  4. Anonimo ha detto:

    maddalena r. come maddalena robin? sei la stessa di you tube? complimenti, ti seguo in tutti i net ora anche qui

  5. Anonimo ha detto:

    gente per bene tu sia maledetta! scriviamolo sui muri e sulle nostre bandiere! ottimo articolo compagna maddalena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.