Grave atto intimidatorio questa notte nei confronti di un rappresentante SGB di Ravenna

La sezione Romagna del PCL esprime la più sentita solidarietà di classe ad Antonio, delegato SGB, contro l’aggressione di stampo mafioso-fascista che ha ricevuto nella notte di ieri. Nella notte del 20, degli ignoti hanno infatti squarciato tutte e quattro le gomme della vettura di Antonio. Un chiaro avvertimento indirizzato a un delegato che sta affrontando insieme a SGB due importanti vertenze che riguardano la Marcegaglia di Ravenna, da un lato la vicenda FERRARI e dall’altro la vicenda LB COOP, in cui sono emerse condizioni di lavoro vergognose e gravi situazioni al limite del caporalato (qui).

Un’azione sindacale incisiva e sicuramente scomoda, stando alle parole stesse dell’impresa che dichiara “guerra” agli iscritti SGB.

Questi gesti infami compaiono quando un sindacato finalmente cessa di essere concertazione a tutti costi, scivolando a volte nella connivenza, per ridiventare davvero sindacato, ossia tutela e difesa dei diritti dei lavoratori. Siamo certi che il lavoro e la lotta di delegati e lavoratori appartenenti a SGB non si fermerà davanti a un’infame intimidazione.

Il PCL Romagna, che è sempre stato a fianco dei lavoratori Ferrari e LB Coop, rinnova la sua vicinanza in primis ad Antonio e a tutti i delegati SGB del territorio, ma anche a tutti i lavoratori delle cooperative colpite dalla vergognosa guerra di classe portata avanti dal padronato.

Comunicato Stampa di SGB

 

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.