EXPOniamoci contro la fiera dello sfruttamento ! Solidarietà ai dirigenti sindacali fermati dalla polizia

Il Partito Comunista dei Lavoratori esprime la massima solidarietà ai cinque compagni sindacalisti dell’ area di opposizione interna IL SINDACATO E’ UN’ALTRA COSA, fermati dalla polizia questa mattina dopo che in segno di protesta avevano esposto lo striscione: “Exponiamoci contro la fiera dello sfruttamento” tra i quali il portavoce nazionale dell’ area Sergio Bellavita.

La protesta era stata organizzata dopo che la segreteria CGIL aveva convocato il direttivo della confederazione dentro il quartiere dell’ EXPO. Una scelta molto criticata tanto che Maurizio Landini aveva deciso di non partecipare ai lavori.
La scelta della segreteria è apparsa subito come un sostegno al governo Renzi.
Non appena è stato esposto lo striscione dell’ area di opposizione si è presentata in modo massiccio la polizia che con particolare violenza ha distrutto lo striscione e fermato i dirigenti dell’ opposizione CGIL strappando il materiale di propaganda come i volantini che venivano distribuiti. Questa è la voce del governo che non tollera alcun dissenso alle sue politiche di sfruttamento espresse nei provvedimenti del Jobs Act. In particolar modo all’ EXPO tempio del capitalismo nostrano e internazionale.

Il PCL oltre ad esprimere la propria solidarietà ai compagni fermati, si batterà per difendere e diffondere le voci di opposizione che crescono nel paese contro un governo reazionario tutto spostato verso gli interessi di Confindustria e del potere finanziari.
Costruiamo una vertenza generale contro il Governo Renzi.
La lotta di classe non può essere fermata.

PARTITO COMUNISTA DEI LAVORATORI
Condividi:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.