Accordo Marcegaglia: la vittoria di Pirro

Ci dispiace per i burocrati sindacali, ma giovedì notte il plebiscito a favore dell’accordo integrativo Marcegaglia non è andato in scena.
Nonostante una netta maggioranza tra RSU di stabilimento e funzionari esterni (parliamo di 11 favorevoli e 1 contrario), una vittoria di solo 19 voti (151 sì e 132 no) rappresenta  di fatto una sonora sconfitta.

Gli operai Marcegaglia dimostrano di non farsi abbindolare neanche da uno dei massimi esponenti nazionali FIOM (i cosiddetti duri e puri) che ancora una volta sovvertono il mandato a loro affidato vestendo da vittorie le rovinose  disfatte.

L’integrativo Marcegaglia è capitato nel momento di massima produzione che lo stabilimento di Forlì abbia conosciuto e dove giornalmente per entrare in azienda bisogna fare una gimcana tra i camion.

Non poteva esserci momento migliore per avanzare richieste legittime di conquista. Invece si è praticata la concertazione ad oltranza, bandendo severamente la parola lotta o sciopero.
Gli operai per la lotta ci sono. E i sindacati?

Cellula operaia PCL Romagna

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.