In presidio con i lavoratori Ferrari

DIRITTI E DIGNITÀ NON SONO MERCE DI SCAMBIO

SOLO LA SOLIDARIETÀ TRA LAVORATORI E LA LOTTA PAGANO!

Negli ultimi anni, il padronato, con la complicità delle burocrazie sindacali CGIL, CISL e UIL, si è dedicato a smantellare pezzo per pezzo i diritti conquistati dai lavoratori a prezzo di durissime lotte. Mattone dopo mattone (precarietà, Jobs Act, articolo 18, continui attacchi ai CCNL di tutti i settori), il fragile argine che difendeva il lavoro si è sgretolato.

Ora i lavoratori sono divisi tra chi ha un contratto a tempo indeterminato e chi no, chi ha ancora qualche tutela e chi deve essere flessibile su tutto. Ma hanno un punto fondamentale in comune: sono tutti sfruttati dal padronato. Anche chi gioca in difesa, anche chi si illude di difendere qualche piccolo privilegio, presto verrà privato di tutto; in tempi di crisi la fame di profitti dei padroni non si arresta.

I servizi che ruotano intorno a una grande azienda come Marcegaglia, che in passato venivano svolti internamente da dipendenti, ora sono stati esternalizzati, appaltati e subappaltati, in un gioco di intermediari e scatole cinesi, in cui ci guadagna sempre il committente e ci perdono i lavoratori, in termini di ritmi di lavoro, riposi, condizioni ambientali, salari, sfruttamento.

L’UNICA SOLUZIONE È UNA LOTTA DURA, DECISA E SENZA COMPROMESSI.

L’eccezionale lotta dei lavoratori della FERRARI e la solidarietà dei lavoratori Usb della MARCEGAGLIA devono essere d’esempio. I lavoratori potranno essere divisi per categoria, mansione, inquadramento, azienda, per sigla sindacale, ma se si uniscono non esiste battaglia che non si può vincere.

Il blocco merci di ieri è stato il termometro della fermezza dei lavoratori.

Davanti all’assordante silenzio delle burocrazie confederali non si può che opporre la volontà di lotta di chi non ha più niente da perdere e di chi si è stancato di subire accordi al ribasso.

Solo uniti si vince, e si vince tutti!

Dal tavolo alla prefettura deve uscire un’unica soluzione: assunzione di tutti i lavoratori alle condizioni precedenti, a parità di anzianità e tipologia di contratto.

ASSUNZIONE DI TUTTI I LAVORATORI FERRARI

A PARITÀ DI CONDIZIONI

UNIFICARE LE VERTENZE PER UN FRONTE UNICO DI LOTTA!

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.