SOLIDARIETA’ AI COMPAGNI : “RIMINI NON SI LEGA”

12973509_10156742151670534_5830681182830469491_o

In relazione ai fatti occorsi ieri in Piazza Tre Martiri a Rimini, in cui i compagni di Rimini Antifascista hanno cercato di contrastare lo sproloquio elettorale del razzista Salvini, il Partito Comunista dei Lavoratori esprime la più alta solidarietà ai compagni arrestati dalle forze dell’ordine ed al movimento tutto. Pur consci che la repressione e la criminalizzazione del dissenso all’ordine costituito, allo stato borghese ed alle sue più becere incarnazioni, stiano toccando livelli mai registrati prima dal dopoguerra, ribadiamo senza dubbio la necessità e la propagazione di questo dissenso. Non possiamo permetterci che l’antifascismo si riduca ad una vuota retorica di palazzo, in quelle stesse istituzioni che fanno l’occhiolino a neo e veterofascisti, ma al contrario deve mantenersi prassi popolare e di classe. Salvini rappresenta, oggi, la reazione spudorata. Contrastarlo è pertanto sacrosanto.

È altrettanto evidente, però, che occorre imbastire pratiche antifasciste che guadagnino un consenso di massa nella classe dei lavoratori e delle lavoratrici, per una coscienza piena della lotta antifascista come lotta di classe contro gli oppressori e per la libertà dei lavoratori.

Partito Comunista dei Lavoratori 

Sez. Romagna “Domenico Maltoni” 

Forlì, Cesena, Rimini, Ravenna

 

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.