PIENA SOLIDARIETA’ AGLI OCCUPANTI DEL VILLINO RICCI di RIMINI

Come sempre la macchina repressiva statale si scatena contro chi non può difendersi, né con la legge né con la forza.

In questa società “celere” è il rispetto delle leggi statali (“ordine” e  proprietà), ma non l’appagamento delle esigenze primarie dell’essere umano: il lavoro e la casa.

Pur di mantenere “l’ordine” gli sfruttati possono continuare a vivere nelle loro ristrettezze e nella loro instabilità economica.

Noi del Partito Comunista dei Lavoratori proponiamo la REQUISIZIONE  DEGLI APPARTAMENTI SFITTI (ANCHE ECCLESIASTICI) PER RISOLVERE IL PROBLEMA ABITATIVO !

Non ci sono scorciatoie: alla forza di questa “legge” bisogna rispondere con un grande movimento di massa, l’unico che potrà proteggere gli sfrattati, ridare il lavoro ai disoccupati e la casa a chi non ce l’ha.

Il Partito Comunista dei Lavoratori fa appello a tutte le forze politiche, sociali e di movimento per la creazione di un grande fronte anticapitalista e non per concorrere a qualche scranno alle prossime amministrative comunali.

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.