John Reed – Come funziona il soviet

7a21d-biro_1In altre parole, nel campo economico non si compie nessuna impresa se il popolo non ne sente la necessità, e si fanno per prime quelle la cui necessità è più sentita. Dal mese di dicembre (1917), quantunque la Russia sia fatta a pezzi, e sia in guerra con tutti i paesi del mondo, sono stati presentati vasti progetti, e si è iniziata la loro attuazione; si tratta, ad esempio, della costruzione di una rete di ferrovie per allacciare trecento miniere degli Urali, e dello sfruttamento dei sei grandi fiumi della Russia settentrionale per fornire luce, calore ed energia industriale. […]

Lo Stato socialista non deve essere un ritorno alla semplicità primitiva, ma deve invece essere un sistema sociale dotato di una efficienza superiore a quella dello Stato capitalista. Nel caso speciale della Russia gli operai hanno l’im-mediato dovere di acquistare la capacità di opporsi alla pressione del capitale straniero e in pari tempo di provvedere ai bisogni della Russia. Ciò che è vero per la Russia è ancora più vero per gli operai di tutti gli altri paesi. […]

E non si dimentichi che l’impresa industriale appartiene ai lavoratori – è gestita nell’Interesse dei lavoratori.

Leggi tutto sulla nostra Biblioteca teorica

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.