Il PCL Romagna contesta Landini a Faenza

Il PCL Romagna è accanto ai 238 lavoratori CISA sotto minaccia di licenziamento. Oggi Landini, a Faenza in occasione delle manifestazione, ha espresso pubblicamente la sua disponibilità a venire incontro all’azienda su diversi terreni purché mantenga l’occupazione. La storia di Electrolux, Dometic, Croci e delle altre aziende del territorio ha insegnato che quando si tratta con il padrone è sempre il lavoratore a perderci.
Noi del PCL mettiamo fin da ora in guardia i lavoratori dalle fallimentari politiche concertative delle burocrazie sindacali.
Solo una lotta senza tentennamenti, unita, che non si ferma neanche davanti all’occupazione della fabbrica può salvare il posto di lavoro.

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.