• Senza categoria

Ultime Electrolux: Sospesa la lotta, chi ha lottato è gabbato

Fai clic sull’immagine per ingrandire

Il comunicato stampa FIOM (riprodotto qui) dimostra come la strategia concertativa (sindacati-azienda-governo) anche questa volta sia stata fallimentare e, se il governo non farà marcia in dietro, disastrosamente perdente.

Comunque, anche in questo caso la sostanza non cambierebbe: legarsi al carro dei padroni con le catene del governo più antioperaio degli ultimi decenni non garantisce nemmeno il rispetto di un pessimo accordo.

E così la direzione FIOM pur di giustificare se stessa continua a sostenere che tale accordo, firmato lo scorso anno dopo mesi di mobilitazione, sia stato il risultato della lotta dei lavoratori.

In realtà, come denunciammo allora, fu l’esatto contrario e cioè il tradimento della lotta dei lavoratori.

Gli operai lo approvarono soltanto perché i vertici sindacali (Landini in testa) non misero in campo alcuna alternativa e alcun obiettivo (anche minimo) raggiungibile a loro vantaggio.

Così ora assistiamo al paradosso di un sindacato che si schiera con i padroni Electrolux contro il Governo per rivendicare la continuità dell’assistenzialismo al profitto.

Assistenzialismo pagato dallo Stato con i contributi di tutti i lavoratori dipendenti che sono di gran lunga i suoi maggiori finanziatori.

Intanto l’Electrolux, che grazie al quell’accordo ha moltiplicato i profitti, potrà ergersi a vittima e chiedere ancora di più ai lavoratori.

Partito Comunista dei Lavoratori
Sezione Romagna – Domenico Maltoni

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.