• Senza categoria

CCLG – Trovato l’accordo sugli arretrati

Il copione che da tempo denunciamo viene seguito anche questa volta con la massima precisione. Accordo al ribasso per i lavoratori, nessuna garanzia per il posto di lavoro, per l’attività aziendale futura, sindacati contenti, perché “di meglio non si poteva fare”. Intanto i lavoratori vedranno -forse- i loro soldi con il contagocce.

da ForlìToday 

C’è lo spiraglio di un accordo per la crisi che sta investendo l’azienda CCLG S.p.A., i cui 80 dipendenti sono indietro nel pagamento di diverse mensilità. Dopo lo sciopero di mercoledì si è tenuto un incontro in prefettura, dove le parti hanno convenuto nei vari aspetti che consentono al momento il superamento della vertenza, presupposto per il rilancio dell’attività produttiva e per il mantenimento dei livelli occupazionali.

FIM-FIOM-UILM e la RSU aziendale hanno convenuto con l’azienda per l’estensione della Cassa integrazione guadagni straordinaria a tutti i dipendenti della CCLG. L’azienda dà la propria disponibilità ad agevolare l’anticipo della cassa integrazione presso gli istituti bancari. Inoltre l’azienda ha presentato un piano di rientro che prevede il pagamento del 50% di ogni retribuzione arretrata con cadenza periodica (ogni venti giorni) a partire dal 9 febbraio 2015. L’azienda, inoltre, ha manifestato il proprio impegno a retribuire un’intera mensilità entro il 15 febbraio, se saranno reperiti i soldi necessari. Infine le parti hanno comunque concordato un meccanismo di garanzia del credito a tutela delle retribuzioni arretrate per circa 300.000 euro.

FIM-FIOM-UILM e la RSU aziendale e l’Assemblea dei lavoratori hanno espresso parere favorevole all’accordo, che a questo punto verrà sottoscritto a breve in prefettura.

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.