• Senza categoria

IL CAPOLISTA DI ALTRA EMILIA-ROMAGNA QUANDO DIFENDEVA I PADRONI CHIAMALO COMPAGNO SE PUOI!

Il capolista a Bologna dell’Altra Emilia-Romagna, per le regionali di domenica prossima, è l’avv. Alleva, già candidato alle europee per la lista Tsipras e spesso ospitato sulle pagine de Il Manifesto. Alleva, in caso di superamento dello sbarramento del 3% votato anche dal Prc che oggi sostiene Altre Emilia, potrebbe essere l’unico eletto, in virtù della scelta assai curiosa di non inserire nella lista bolognese la candidata presidente Cristina Quintavalla che così non avrà nessuna possibilità di entrare in consiglio.
E’ interessante come questo avvocato altremiliano nel 2011 sia stato avvocato di parte datoriale (padronale) contro 8 lavoratori del CUP (Centro Unificato di Prenotazione, ditta che gestisce le prenotazioni delle prestazioni sanitarie) che, sostenuti da USB chiedevano il riconoscimento delle mansioni svolte con relativo scatto di livello. Vinse Alleva e i lavoratori furono condannati a pagare le spese processuali. Qui sotto potete leggere il comunicato che fece USB sulla vicenda.
Forse siamo noi comunisti a essere settari e retrò, forse l’avv. Alleva è solo diversamente di sinistra.

PCL Emilia-Romagna

PCL sezione Bologna

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.