• Senza categoria

NON SI SA NON SI DEVE SAPERE (e se lo sai lo devi dimenticare)

Che la caduta del “bravo” Governatore Vasco Errani è avvenuta come conseguenza di un finanziamento non dovuto di un milione di euro di soldi pubblici a un’azienda privata (il cui presidente era il fratello del governatore stesso). E nessuno deve chiedersi come nella Regione del bravo Errani venissero spesi i soldi di tutti: tramite clientele o semplicemente alla cazzo?

Che la maggioranza dei consiglieri regionali (da Forza Italia al Partito Democratico a Sel fino agli “onesti” 5 Stelle) ha abusato “legalmente” dei finanziamenti pubblici: pranzi da decine di persone (Forza Italia), cene da centinaia di euro e viaggi con autista (Pd) e pasti pagati ai dipendenti (5 Stelle).

Che tutti i capigruppo del consiglio regionale spendevano soldi pubblici per farsi intervistare in Tv e che uno dei “giornalisti” che si faceva pagare il servizio è oggi candidato per il Movimento 5 Stelle.

Che negli ultimi 15 anni di governo il centrosinistra guidato da Errani ha ridotto drasticamente la sanità pubblica, tagliando i servizi territoriali, riducendo i posti letto negli ospedali e chiudendo interi reparti (v. Porretta).

Che la Regione Emilia-Romagna, tramite una propria legge, permette lauti finanziamenti alle scuole private.

Che Errani e la Regione nulla hanno fatto per combattere il precariato (nel solo ente Regione vi sono centinaia di precari ed atipici) e nemmeno un posto di lavoro o una sola fabbrica sono state salvate.

Che nell’era di Errani i trasporti pubblici nelle città e per i pendolari sono stati abbandonati in favore di assurdi megaprogetti utili solo alla speculazione.

Che la nuova legge elettorale regionale – approvata da tutti i partiti con una sola astensione – è la solita truffa antidemocratica che agevola i grandi partiti dotati di grandi mezzi finanziari, rischia di impedire nei fatti la presentazione delle forze minori o non colluse col sistema politico ed economico. E, come se non bastasse, prevede addirittura più candidati che consiglieri da eleggere!!

Che la sinistra istituzionale – da Sel al Prc al Pdci fino a chi oggi sostiene la lista Tsipras – è stata complice di tutto quanto narrato sopra.

E ALLORA PER CAMBIARE FIRMA PER LE LISTE PCL
CANDIDATO PRESIDENTE MICHELE TERRA

Per eliminare la politica dei privilegi, per tornare alla lotta di classe contro i partiti del padrone e dei padroni (FI, Lega, PD, 5 Stelle) e dei loro collaboratori (Sel, Prc, Altra Europa-Emilia).
Per riprenderci tutto quello che hanno rubato con la “crisi” e non solo.
Per rifinanziare la sanità pubblica e salvarla dai tagli di Errani.
Per togliere i soldi pubblici alle scuole private e sostenere l’istruzione pubblica di ogni ordine e grado.
Per stabilizzare i precari ed espropriare e nazionalizzare sotto il controllo dei lavoratori le aziende che chiudono, delocalizzano, licenziano.
Per i trasporti pubblici per tutti.
Per la salvaguardia del territorio e dell’ambiente dalle speculazioni in nome del profitto del capitale e delle grandi coop di costruzione.

Perché solo la rivoluzione cambia le cose

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.