• Senza categoria

Comunicato Stampa PCL Romagna: Otto marzo – Giornata di lotta davanti al presidio Electrolux

Il Partito Comunista dei Lavoratori sezione Romagna la sera dell’otto marzo era presente davanti ai cancelli Electrolux insieme ai lavoratori, portando il proprio sostegno alla loro lotta che riteniamo sia indispensabile non solo per i lavoratori dello stabilimento citato ma di tutto il territorio forlivese e nazionale.

Alla serata hanno partecipato lavoratori di altre fabbriche del territorio, dando vita in maniera embrionale a quell’unione di lotta necessaria per poter incidere su tutte le vertenze aperte a livello locale e nazionale, cosa che purtroppo non viene realizzata anche a causa delle burocrazie sindacali che rinunciano a un coordinamento unitario.

Parlando con i lavoratori e le lavoratrici, i compagni del PCL hanno ribadito le parole chiave per la risoluzione della crisi Electrolux e non solo:

Rivendicare la nazionalizzazione, sotto controllo operaio e senza indennizzo alla proprietà, dell’intero gruppo Electrolux e di tutte le altre fabbriche che licenziano e inquinano.
Se un’azienda prende soldi pubblici, pubblica deve essere la sua proprietà!

Solo così, attraverso la lotta e la solidarietà, reciproca i lavoratori e le lavoratrici possono iniziare a ragionare in termini di classe e non più di singoli individui, a prendere coscienza dei propri interessi contrapposti a quelli della classe capitalista.

Chi rinuncia a lottare ha già perso!

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.