• Senza categoria

Opposizione comunista nelle fabbriche di Luglio

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. Anonimo ha detto:

    grazie.

  2. Anonimo ha detto:

    Dire che sia un quinto il numero di esuberi credo suoni male. Io direi il venti per cento della forza lavoro. Si dovrebbe poi fare una comparazione con la media percentuale dei licenzimenti, Credo che il 20 per cento su cento lavoratori sia assolutamenteinaccettabile, fermo restando che sono inacettabili licenziamenti in genere, tantopiù in una ditta in espansione. Alla faccia e a scapito totale dei lavoratori, cassa integrazione compreso. Certi padroni bisognerebbe bruciarli vivi, incatramarli ed appenderli ai pali della luce come esempio. Non credete?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *