• Senza categoria

Buone notizie da Torino!


Al fianco dei compagni che a Milano e Torino hanno contestato CISL e UIL!

PER UN PRIMO MAGGIO DI LOTTA INTERNAZIONALISTA
Non ci piacciono le lettere aperte, i “mielosi” inviti alla presa di coscienza, ecc.
Tuttavia questa volta, di fronte a questo povero primo maggio monopolizzato dal tricolore e dall’inno di Mameli; dai preti per la beatificazione di Woytila (uno schifoso reazionario amico del torturatore Pinochet e dei potenti di mezzo mondo).
Ebbene, di fronte a questo scempio della storia del movimento operaio ripetutosi oggi nelle forme più svariate in tutte le principali piazze d’Italia, proponiamo a quelli che condividono la nostra indignazione di cominciare a farcelo da noi il nostro primo Maggio.
Facciamolo alla nostra maniera, ricordando quella lotta internazionale per la riduzione dell’orario di lavoro, di milioni di lavoratori in tutto il mondo; contro i padroni e oltre i confini per la solidarietà della lotta di classe.
Inutile aspettare che sia qualcun altro a ridarcele le nostre ricorrenze, riprendiamocele con la lotta fin dal prossimo anno. Saremo in pochi all’inizio?
Sicuramente, ma intanto cominciamo; prendiamoci una piazza in ogni città!
Certo per noi il primo Maggio è soprattutto una ricorrenza di lotta, allora lottiamo per sottrarre i lavoratori dall’influenza nefasta della borghesia, per costruire insieme la mobilitazione e il programma politico del proletariato.
Facciamo come i lavoratori turchi che si sono ripresi piazza Taskim!
Facciamo come i lavoratori di Torino che hanno scacciato CISL e UIL!

Per adesioni: pcl-fc@libero.it

Condividi:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.