• Senza categoria

Per una nuova direzione del movimento operaio


“Le epoche reazionarie come la nostra, non solo disintegrano e indeboliscono la classe operaia e la sua avanguardia ma abbassano anche il livello ideologico generale del movimento, ricacciando indietro il pensiero politico verso fasi già superate da molto tempo. In queste condizioni il compito dell’avanguardia consiste soprattutto nel non farsi trasportare dalla corrente che arretra: deve nuotare controcorrente.”
Contro licenziamenti,disoccupazione e precarieta’: l’attualita’ della prospettiva rivoluzionaria.
Condividi:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.