• Senza categoria

CONTRO LA VIOLENZA DI STATO SOLIDARIETA’ AL CPO EXPERIA

Sabato 31 ottobre alle ore 5.30 polizia, guardia di finanza e carabinieri in
tenuta anti-sommosa hanno sgomberato il Centro Popolare Experia di Catania.
Centinaia tra militanti, occupanti, sostenitori e abitanti del quartiere,
che per tutta la notte avevano effettuato un presidio contro lo sgombero
sono stati caricati dalla polizia e decine sono stati i contusi medicati dal
118 (chiamata dagli stessi militanti).
Il PCL Forlì Cesena esprime la propria solidarietà agli attivisti ed ai
sostenitori del CPO Experia – una struttura politica occupata da 17 anni in
un quartiere popolare e storico di Catania, un centro di iniziativa attivo,
che e’stato spesso un punto di incontro e di socializzazione per vertenze
popolari e per iniziative di solidarietà internazionalista – e condanna
questa azione come sopruso politico, attuato allo scopo di far tacere una
voce di dissenso e lotta auto-organizzata contro la fascistizzazione, la
mercificazione ed il degrado della città
Lo sgombero (deciso dal dottor Serpotta, magistrato catanese non
particolarmente distintosi nell’attività antimafia, e preceduto da una
campagna di stampa di Alleanza Nazionale, che a Catania governa da anni con
risultati a dir poco discutibili) appare tanto più grave oltre che per la
violenza con cui è stato condotto dalla polizia – come appare dai video
messi in rete su youtube – ma anche perché avviene in una città come Catania
dove alle organizzazioni neofasciste è sempre permesso ed appoggiato dalla
giunta comunale ogni spazio e attività.
Condividi:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.